Stai valutando di acquistare un immobile all'asta?
CHIAMA IL NUMERO

logo_chiama_ora(1)

Aste immobiliari chi paga le spese condominiali?

Valerio Pisano

Valerio Pisano

Ideatore e fondatore del metodo Aste&Investimenti

Quando aggiudichiamo un immobile all’asta l’amministratore di condominio ci invia i conteggi delle spese che dobbiamo pagare.

Tuttavia, è importante sapere che non dobbiamo pagare l’intero importo delle spese dell’immobile come nuovo proprietario; la Cassazione ha stabilito che all’aggiudicatario spetta pagare solo le spese ordinarie dell’anno in corso e dell’anno precedente.

Ciò significa che se il Decreto di trasferimento viene pubblicato a dicembre 2023, dovrò pagare le spese del 2022 e del 2023. Se il Decreto di trasferimento viene pubblicato il 3 gennaio 2024, dovrò pagare solo le spese del 2023, poiché il Decreto fa riferimento a quell’anno.

È importante prestare attenzione anche al momento in cui effettuiamo il saldo del prezzo.

A volte sembra una procedura automatica e semplice, ma se riusciamo a far coincidere il Decreto di trasferimento con l’anno successivo, potremmo risparmiare diverse migliaia di euro.

Ad esempio, se pensiamo a condomini nel centro di Roma con spese condominiali mensili di 200-300 euro, moltiplicandoli per 12 mensilità, potremmo risparmiare oltre 3.000 euro.

Quando comunichiamo con l’amministratore di condominio, è consigliabile chiedere esplicitamente che ci vengano fornite le evidenze delle spese sostenute e il periodo di riferimento.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Valerio Pisano

Valerio Pisano

Ideatore e fondatore del Metodo Aste&Investimenti