Stai valutando di acquistare un immobile all'asta?
CHIAMA IL NUMERO

logo_chiama_ora(1)

MUTUO IN ASTA IMMOBILIARE come sanare le difformità

Valerio Pisano

Valerio Pisano

Ideatore e fondatore del metodo Aste&Investimenti

Quando si partecipa a un’asta immobiliare, è importante considerare le difformità presenti sull’immobile e il possibile impatto sulla richiesta di un mutuo. Tuttavia, è essenziale comprendere che durante i 120 giorni successivi all’aggiudicazione non si ha alcun diritto di proprietà sull’immobile, quindi non è possibile aprire pratiche urbanistiche per sanare le difformità.

Prima di procedere all’acquisto, è consigliabile verificare se la banca è disposta a concedere il mutuo considerando le difformità presenti sull’immobile. Ad esempio, alcune banche come Credem potrebbero intervenire per ripristini fino a un valore di 10.000 euro, mentre Unicredit potrebbe intervenire fino al 10% del valore dell’immobile.

È fondamentale essere consapevoli di tali limiti prima di partecipare all’asta.

È consigliabile inviare la perizia dell’immobile all’ufficio tecnico o legale della banca o al consulente che sta assistendo nell’acquisto per valutare se ci saranno problemi nell’ottenere il mutuo a causa delle difformità presenti. In caso di difficoltà, si potrebbe scegliere di non partecipare all’asta o di trovare alternative per finanziare l’acquisto senza un mutuo. È importante tenere presente che il mutuo prima casa può essere richiesto anche in un secondo momento, fino a 12 mesi dopo l’acquisto, senza incorrere in spese aggiuntive. Questo permette di avere più tempo per valutare le opzioni finanziarie disponibili.

Una volta ottenuta l’aggiudicazione, è importante ricordare che ciò non conferisce diritti di proprietà sull’immobile. La proprietà dell’immobile si concretizza con il Decreto di trasferimento, il quale viene emesso dal giudice dopo che il saldo prezzo è stato effettuato. È solo a questo punto che si diventa proprietari dell’immobile. È quindi necessario seguire la procedura stabilita dal delegato alla vendita e attendere l’emissione del Decreto di trasferimento, che avviene dopo la firma del giudice.

È sempre consigliabile consultare un esperto legale o un consulente finanziario per ottenere informazioni personalizzate e aggiornate sulla specifica situazione e sulle opzioni disponibili in relazione all’acquisto di un immobile all’asta.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Valerio Pisano

Valerio Pisano

Ideatore e fondatore del Metodo Aste&Investimenti