Stai valutando di acquistare un immobile all'asta?
CHIAMA IL NUMERO

logo_chiama_ora(1)

Bonifico per asta telematica, a chi intestarlo?

Valerio Pisano

Valerio Pisano

Ideatore e fondatore del metodo Aste&Investimenti

Molto spesso, sui vari tribunali d’Italia in cui lavoriamo, negli Avvisi di Vendita non è ben espresso a chi è intestato il conto su cui bisogna effettuare il bonifico cauzionale.

La cosa fondamentale da sapere è che, ad esempio, il tribunale di Roma accetta i bonifici per le aste telematiche solo su un conto intestato al Tribunale di Roma.

È necessario scrivere solamente “asta” come causale.

Non serve, a meno che non sia chiaramente espresso sull’avviso di vendita, che sia indicato il numero di procedura esecutiva.

Se eseguiamo un bonifico per un Tribunale che richiede come causale la sola parola “asta” e invece scriviamo “asta Tribunale di Roma 725 del 2018” in automatico si verrà esclusi poiché quel bonifico può essere ricondotto al fatto che sto partecipando a quella gara.

Invece per un discorso di chiarezza e di pulizia nelle aste è importante che venga rispettato questo modus operandi, in modo che nessuno conosca per quale immobile si sta partecipando.

In base al tribunale, nell’avviso di vendita è chiaramente indicato a chi è intestato il conto corrente, l’IBAN e soprattutto la causale.

Alcuni tribunali del Nord richiedono che nella causale ci sia un nome inventato, facilmente riconducibile alla persona.

Cosa fare quindi?

È necessario leggere sempre l’Avviso di Vendita, comprendere a chi intestare il bonifico e a chi è intestato il conto sul quale fare il bonifico e rispettare ciò che c’è scritto sull’avviso, nient’altro.

Ho visto parecchie esclusioni per bonifici pervenuti in ritardo.

Pertanto è fondamentale prestare attenzione con i giorni di valuta della banca: normalmente un bonifico ordinario è sul conto il giorno successivo, però se effettuato quando la banca è chiusa, ad esempio alle 17, il bonifico parte il giorno successivo e quindi se l’asta inizia due giorni dopo in automatico non arriverà sul conto.

Nel momento in cui carichiamo l’offerta il bonifico deve essere già sul conto del ricevente.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Valerio Pisano

Valerio Pisano

Ideatore e fondatore del Metodo Aste&Investimenti